Come parla il cinema italiano

La lingua nei film e i film sulla lingua. A cura dell’Accademia della Crusca, in collaborazione con Fondazione Stensen.

luglio - agosto 2022
Sala: Manifattura Tabacchi

Descrizione

NON SOLO

CINEMA IN MANIFATTURA 2022

Film / Musica / Libri / Teatro / Incontri

@ Piazza dell’orologio dal 28 giugno all’8 settembre

A cura di Fondazione Stensen

 

70 serate che raccontano storie personali e collettive, intense, toccanti, avvincenti, talvolta sconcertanti e bizzarre. Storie d’amore, di guerra, di viaggio e d’avventura, commedie, thriller e fantascienza. Parole e immagini che rinfrescano la mente arricchendoci e facendoci riflettere.

Programma completo Manifattura Tabacchi giugno-luglio 2022.

 

Come parla il cinema italiano

a cura dell’Accademia della Crusca, in collaborazione con Fondazione Stensen

Proiezioni ore 21.30 / 21.15

 

6 luglio – La fabbrica dell’italiano di Giovanni Ortoleva (Italia 2021, 52’) v. orig. ita sott. ing

18 agosto – 7 minuti di Michele Placido (Italia 2016 – 88’)

 

Ingresso: € 6 intero / € 4 ridotto (Circuito Firenze al Cinema, Polimoda, Accademia di Belle Arti, Card Residenti di Manifattura Tabacchi)

 

Mercoledì 6 luglio – ore 21.30

La fabbrica dell’italiano di Giovanni Ortoleva (Italia 2021, 52’) – v.orig. sott. Ing

Un docu-film, concepito come un intenso e appassionante viaggio nella Storia d’Italia e della nostra lingua tra le sale maestose della Villa Medicea di Castello, oggi sede dell’Accademia della Crusca, per raccontare la titanica impresa di stesura del Vocabolario della lingua italiana. Con la partecipazione degli storici Alessandro Barbero e Tomaso Montanari e dell’attrice Monica Guerritore.

Alla presenza dell’Accademia della Crusca

 

Giovedì 18 agosto – ore 21.15

7 minuti di Michele Placido (Italia 2016 – 88’)

Michele Placido torna sui temi sociali a lui cari, adattando per il grande schermo l’omonimo testo teatrale (ispirato a una storia vera) del drammaturgo Stefano Massini. 7 minuti nella struttura presenta delle analogie con La parola ai giurati, il capolavoro di Sidney Lumet dove Henry Fonda riusciva a far ribaltare il voto degli altri, mentre per stile, forma e contenuti rimanda al cinema di Ken Loach, Stéphane Brizé e dei fratelli Dardenne.

Alla presenza dell’Accademia della Crusca