Il grande cinema italiano

Un omaggio a Federico Fellini, Ennio Morricone, Pier Paolo Pasolini. Con sottotitoli in inglese.

luglio-agosto 2022
Sala: Villa Bardini
Lingua: with english subtitles

Descrizione

CINEMA IN VILLA 2022

@ Giardino di Villa Bardini

7 luglio – 28 agosto 2022

 

Il cinema torna ad abitare nei mesi di luglio e agosto la magnifica Terrazza Belvedere del Giardino Bardini, offrendo un ambiente fresco e accogliente, con vista su tutta la città e sullo schermo una selezione di grandi successi della stagione cinematografica, classici senza tempo, pellicole per tutta la famiglia!

Vai al programma completo Cinema in Villa Bardini 2022

 

Il grande cinema italiano – omaggi a Federico Fellini, Ennio Morricone, Pier Paolo Pasolini

Ore 21.15

8 luglio – La Dolce vita di Federico Fellini (Italia 1960, 180’) with english subtitles

15 luglio – Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (Italia 1962, 114’) with english subtitles

20 luglio – Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo (Italia 1971, 120’) with english subtitles

29 luglio – 8 e mezzo di Federico Fellini (Italia 1963, 138’) with english subtitles

3 agosto – Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini (Italia 1966, 85’) with english subtitles

7 agosto – Galileo di Liliana Cavani (Italia, Bulgaria 1968, 95’) with english subtitles

12 agosto – Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri (Italia 1970, 112’) with english subtitles

28 agosto – La Dolce vita di Federico Fellini (Italia 1960, 180’) with english subtitles

 

Venerdì 8 luglio

La Dolce vita di Federico Fellini (Italia 1960, 180’) with english subtitles

Uno dei capolavori di Federico Fellini nuovamente al cinema in tutto il suo splendore in un’imperdibile versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Palma d’Oro al festival di Cannes nel 1960 è da considerarsi un titolo spartiacque nel panorama del cinema italiano del secondo dopoguerra, in quanto segna la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra era. Nella sua tragicità raffigura “il ritratto funebre di una società in apparenza ancora giovane e sana che, come nei dipinti medioevali, balla con la Morte e non la vede, è la commedia umana di una crisi che, come nei disegni di Goya o nei racconti di Kafka, sta mutando gli uomini in mostri senza che gli uomini facciano in tempo ad accorgersene”. (Gian Luigi Rondi)

 

Venerdì 15 luglio

Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (Italia 1962, 114’) with english subtitles

Presentato alla Mostra di Venezia nel 1962, il secondo film da regista di Pier Paolo Pasolini è stato da poco restaurato in 4K dalla Cineteca di Bologna e da CSC-Cineteca Nazionale e mostrato in anteprima all’ultima edizione della Berlinale. Interpretato da un’intensa e vibrante Anna Magnani, la Mamma Roma del titolo, una prostituta che in seguito al matrimonio del suo protettore (impersonato da Franco Citti) con una contadina decide di cambiare vita e di riprendere con se il figlio Ettore, cresciuto in campagna lontano da lei.

 

Mercoledì 20 luglio

Sacco e Vanzetti di Giuliano Montaldo (Italia 1971, 120’) with english subtitles

Boston, 1920: due immigrati italiani, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, vengono accusati di rapina a mano armata e omicidio ai danni di due dipendenti di un calzaturificio. Nonostante le prove presentate dalla difesa, il processo contro i due italiani si conclude con la loro condanna a morte: un verdetto che suscita scalpore in tutto il mondo, poiché la sua formulazione appare legata più a motivi politici – la dichiarata fede anarchica degli imputati – che a reali prove di colpevolezza. Il film di Montaldo è divenuto negli anni un grande classico del cinema italiano anche per merito della bella colonna sonora composta da Ennio Morricone in cui spiccano La ballata di Sacco e Vanzetti e Here’s to You, due brani cantati da Joan Baez. Gian Maria Volonté fu premiato al festival di Cannes nel 1971 per la miglior interpretazione per il ruolo di Bartolomeo Vanzetti. Il film viene presentato nella versione restaurata dalla Unidis Jolly Film in collaborazione con Cineteca di Bologna, Istituto Luce-Cinecittà e Rai Cinema.

 

Venerdì 29 luglio

8 e mezzo di Federico Fellini (Italia 1963, 138’) with english subtitles

Oscar per il miglior film straniero nel 1963 e per i migliori costumi, Nastro d’argento per regia, soggetto, sceneggiatura, musica, fotografia e attrice non protagonista (Sandra Milo). Uno dei capolavori di Federico Fellini, che a chi gli chiedeva di cosa parlasse la trama rispondeva che era la storia di un film che non aveva fatto, con Marcello Mastroianni chiamato a vestire i panni del grande cineasta nato a Rimini nel 1920. Un film fatto di ricordi, sogni, paure e smarrimenti.

 

Mercoledì 3 agosto

Uccellacci e uccellini di Pier Paolo Pasolini (Italia 1966, 85’) with english subtitles

Presentato nel 1966 a Cannes, dove Totò ottenne una menzione speciale per la sua interpretazione per poi vincere l’anno seguente il Nastro d’Argento come miglior attore. Il film di Pier Paolo Pasolini, restaurato in tempi recenti dalla Cineteca di Bologna, è una favola poetica e filosofica incentrata sulle problematiche spirituali e sociali d’attualità nel panorama italiano degli anni ‘60.

 

Domenica 7 agosto

Galileo di Liliana Cavani (Italia, Bulgaria 1968, 95’) with english subtitles

Attraverso lunghi studi, Galileo Galilei si convince che è il Sole, e non la Terra, a essere al centro del sistema dell’universo. Chiamato a Roma per mostrare e spiegare le sue ricerche viene invitato dal Cardinal Bellarmino e dal Papa stesso a soprassedere a tali studi poiché le sue affermazioni sono ai limiti dell’eresia. Tornato a Firenze, continua le sue ricerche e pubblica un libro per poi essere arrestato. Sottoposto in carcere a una serie di lunghi e sfiancanti interrogatori, per timore di venire torturato si convince a firmare un’abiura solenne davanti al tribunale dell’Inquisizione. Presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1968, il film viene proposto nella versione restaurata da CSC – Cineteca Nazionale.

 

Venerdì 12 agosto

Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto di Elio Petri (Italia 1970, 112’) with english subtitles

Alzi la mano chi riesce a leggere il titolo senza sentire riecheggiare le celeberrime note composte dal maestro Ennio Morricone per quella che rimane una delle sue composizioni per il cinema più amate, venerate e omaggiate a livello mondiale. Il capolavoro di Elio Petri vinse il Premio Speciale della Giuria al festival di Cannes nel 1970 per poi aggiudicarsi l’Oscar come miglior film straniero nel 1971. Nei panni del protagonista troviamo un maiuscolo e strepitoso Gian Maria Volonté, premiato col David di Donatello, la Grolla d’Oro e il Nastro d’Argento per la miglior interpretazione.

 

Domenica 28 agosto

La Dolce vita di Federico Fellini (Italia 1960, 180’) with english subtitles

Uno dei capolavori di Federico Fellini nuovamente al cinema in tutto il suo splendore in un’imperdibile versione restaurata dalla Cineteca di Bologna. Palma d’Oro al festival di Cannes nel 1960 è da considerarsi un titolo spartiacque nel panorama del cinema italiano del secondo dopoguerra, in quanto segna la fine di un’epoca e l’inizio di un’altra era. Nella sua tragicità raffigura “il ritratto funebre di una società in apparenza ancora giovane e sana che, come nei dipinti medioevali, balla con la Morte e non la vede, è la commedia umana di una crisi che, come nei disegni di Goya o nei racconti di Kafka, sta mutando gli uomini in mostri senza che gli uomini facciano in tempo ad accorgersene” (Gian Luigi Rondi)