Il ritratto negato

Primo appuntamento con l'Est Europa. Una sincera riflessione politica e poetica sul ruolo dell'Arte in difesa della libertà.

dal 9 settembre 2019

Descrizione

Primo appuntamento con il cinema dell’Est Europa:

lunedì 9 settembre ore 16.30 – 18.30 – 21.00

martedì 10 settembre ore 17.00

 

IL RITRATTO NEGATO di Andrzej Wajda (Polonia 2016, 98′)

 

Nella Polonia del dopoguerra, il noto pittore Władysław Strzemiński insegna all’Accademia delle Belle Arti di Łódź. Grande artista e coautore della teoria dell’Unismo, Strzemiński aveva acquisito fama già prima del secondo conflitto mondiale. I suoi studenti vedono in lui il “messia della pittura moderna”, a differenza della Direzione universitaria e del Ministero della Cultura che ne hanno un’opinione diversa. Contrariamente agli artisti leali alle dottrine del realismo socialista, i quali adempiono ai compiti del Partito, Strzemiński non compromette la sua arte.

L’opera testamentaria del regista Andrzej Wajda è una riflessione politica e poetica sul ruolo dell’Arte in difesa della libertà.