Manifattura italiana – Italians do it better 

Film italiani, alla presenza dei registi.

giugno-agosto 2021 ore 21.30
Sala: Manifattura Tabacchi

Descrizione

Manifattura italiana – Italians do it better 

Talk ore 19.30 – Film ore 21.30

 

17/7 – Miss Marx di Susanna Nicchiarelli (Italia 2020, 108min) alla presenza di Susanna Nicchiarelli e Massimo Cantini Parrini

24/7 – The shift di Alessandro Tonda (Italia/Belgio 2020, 83’) alla presenza di Alessandro Tonda

12/8 – Cosa sarà di Francesco Bruni (Italia 2020, 101’) alla presenza del regista Francesco Bruni

18/8 – Boys di Davide Ferrario (Italia 2021, 97’) alla presenza del regista Davide Ferrario

31/8 – Lei mi parla ancora di Pupi Avati (Italia 2021, 100’)

 

Sabato 17 luglio

Manifattura italiana – Italians do it better

Talk! ore 19.30

con Susanna Nicchiarelli e Massimo Cantini Parrini

Film! ore 21.30

Miss Marx di Susanna Nicchiarelli (Italia 2020, 108min)

Presentato in Concorso all’ultima edizione della Mostra di Venezia, Miss Marx è il quarto lungometraggio di Susanna Nicchiarelli. Un ritratto sentito e partecipe di Eleanor, la più piccola nonché la prediletta delle figlie di Karl Marx. Impegnata fin da giovanissima a seguire le orme paterne nella lotta al fianco dei più deboli, combattendo contro lo sfruttamento del lavoro minorile e della classe operaia e rivendicando maggiori diritti per le donne. Il film è stato candidato a 11 David di Donatello vincendone tre, compreso quello per la miglior colonna sonora (a dir poco strepitosa).

 

Sabato 24 luglio

Manifattura italiana – Italians do it better

Talk! ore 19.30

con Alessandro Tonda

Film! ore 21.30

The shift di Alessandro Tonda (Italia/Belgio 2020, 83’) con Alessandro Tonda

Co-produzione italo-belga diretta da Alessandro Tonda, al suo esordio nel lungometraggio dopo essersi fatto le ossa come aiuto regista nella miglior serialità di casa nostra, da Romanzo Criminale a Gomorra. I giovanissimi Abdel e Eden irrompono in una scuola di Bruxelles per compiere una strage. Poco dopo due paramedici a fine turno, Isabel e Adamo, giunti sul luogo dell’attentato, caricano sulla loro ambulanza un ragazzo ferito. Si tratta di Eden, ancora imbottito di esplosivo e pronto al gesto estremo. Ben venga che il cinema italiano contemporaneo si rituffi nei film di genere, come accadeva nei gloriosi anni ‘60 e ‘70. Qui si parte citando Elephant di Gus Van Sant e si finisce dalle parti di Speed, adrenalinico thriller/action degli anni ‘90, con l’ambulanza al posto dell’autobus costretta a non fermarsi mai.

 

Giovedì 12 agosto

Manifattura italiana – Italians do it better

Talk! ore 19.30

con Francesco Bruni

Film! ore 21.15

Cosa sarà di Francesco Bruni (Italia 2020, 101’)

Dopo essersi affermato sul grande schermo come sceneggiatore storico di Paolo Virzì e sul piccolo in veste di autore delle trasposizioni dei romanzi di Montalbano firmati da Camilleri, Francesco Bruni negli ultimi anni ha dato prova di poter essere anche un sapiente e valido regista. Il suo ultimo film, scritto dallo stesso regista a partire da una vicenda autobiografica, è interpretato da uno strepitoso Kim Rossi Stuart. Cosa sarà riesce a catturare lo spettatore, mantenendosi sempre in delicato equilibrio tra la commozione e il sorriso.

 

Mercoledì 18 agosto

Manifattura italiana – Italians do it better

Talk! ore 19.30

con Davide Ferrario

Film! ore 21.15

Boys di Davide Ferrario (Italia 2021, 97’)

Storia di un gruppo di amici adulti uniti dal legame e dalla passione per la musica, che molti anni fa li aveva fatti incontrare. The Boys, questo il nome della band, aveva avuto un grande successo con un disco negli anni Settanta. Nella loro routine, tra vicende amorose e familiari irrompe una nuova possibilità per tornare al professionismo, ma dovranno fare i conti con i sogni e le ambizioni di un tempo e il mondo di oggi.

 

Vai al programma completo di (non solo) CINEMA IN MANIFATTURA 2021