Scelti per voi: Carlo Pellegrini presenta

Un noir, un thriller e un film letterario, selezionati e commentati da Carlo Pellegrini.

luglio 2022
Sala: Manifattura Tabacchi

Descrizione

CINEMA IN MANIFATTURA 2022

Film / Musica / Libri / Teatro / Incontri

@ Piazza dell’orologio dal 28 giugno all’8 settembre

A cura di Fondazione Stensen

 

70 serate che raccontano storie personali e collettive, intense, toccanti, avvincenti, talvolta sconcertanti e bizzarre. Storie d’amore, di guerra, di viaggio e d’avventura, commedie, thriller e fantascienza. Parole e immagini che rinfrescano la mente arricchendoci e facendoci riflettere.

Programma completo Manifattura Tabacchi giugno-luglio 2022.

 

Scelti per voi: Carlo Pellegrini presenta

a cura di Fondazione Stensen

Proiezioni ore 21.30

 

4 luglio – Illusioni perdute di Xavier Giannoli (Francia 2021 – 144’)

17 luglio – Only the animals di Dominik Moll (Francia 2019 – 117’)

26 luglio – Ultima notte a Soho di Edgar Wright (Uk 2021, 116’)

 

Ingresso: € 6 intero / € 4 ridotto (Circuito Firenze al Cinema, Polimoda, Accademia di Belle Arti, Card Residenti di Manifattura Tabacchi)

 

Lunedì 4 luglio – ore 21.30

Illusioni perdute di Xavier Giannoli (Francia 2021 – 144’)

Tratto dall’omonimo capolavoro di Honoré de Balzac, il film di Xavier Giannoli, in concorso all’ultima edizione della Mostra del Cinema di Venezia, racconta l’ascesa e la caduta di un poeta nella Francia del XIX secolo. Seguendo l’opera di Balzac il regista francese dà vita a un avvincente e appassionato romanzo di formazione e a un lucido e spietato affresco socio-culturale che in più d’una occasione guarda alla nostra contemporaneità, con riferimenti espliciti alla corruzione dei media, alla nascita delle fake news, alla commistione di diversi poteri.

 

Domenica 17 luglio – ore 21.30

Only the animals di Dominik Moll (Francia 2019 – 117’)

Tratto dall’omonimo romanzo di Colin Niel, di cui conserva la medesima e atipica struttura narrativa. Una donna scompare lasciando la propria automobile ferma sul bordo di una carreggiata di montagna che porta alla cima di un altopiano francese dove si trovano fattorie isolate. La donna scomparsa si chiama Evelyne (Valeria Bruni Tedeschi) e mentre la polizia brancola nel buio, cinque persone comprendono di avere a che fare, in un modo o in un altro, con questa sparizione. Dal loro vissuto di quei giorni, la narrazione si muove e progredisce fino ad arrivare a chilometri di distanza, in Africa. Un noir raffinato e ben congegnato in cui i segni distintivi del genere si fondono e uniscono a un’attenta e precisa riflessione sull’interiorità dei protagonisti.

 

Martedì 26 luglio – ore 21.30

Ultima notte a Soho di Edgar Wright (Uk 2021, 116’)

A colpire in positivo del nuovo film di Edgar Wright, presentato fuori concorso all’ultima Mostra di Venezia, è la sublime e raffinata messa in scena, impreziosita da un comparto scenografico e coreografico di primissimo ordine e da una fotografia che omaggia in modo esplicito e palese le atmosfere del giallo e del thriller all’italiana, Bava e Argento su tutti, senza dimenticare i rimandi a Repulsion di Roman Polanski e A Venezia… un dicembre rosso shocking di Nicolas Roeg, modelli di riferimento apertamente dichiarati dal regista inglese. Ultima notte a Soho ha una colonna sonora trascinante e due interpreti incantevoli e meravigliose come la lanciatissima Anja Taylor-Joy e la sorprendente Thomasin McKenzie.