Serata in favore della popolazione ucraina

Una serata per l'Ucraina con film e dibattito, il cui incasso sarà devoluto al progetto Emergenza Ucraina UNHCR e alla Croce Rossa Italiana.

venerdì 25 marzo 2022 ore 21.00
Sala: Stensen

Descrizione

The Earth Is Blue As an Orange di Iryna Tsilyk (Ucraina, Lituania 2020, 74’) – versione originale sott. ita.

 

La madre single Hanna e i suoi quattro figli vivono nella zona di guerra del Donbas, in Ucraina. Mentre il mondo esterno è fatto di bombardamenti e caos, la famiglia riesce a mantenere la propria casa come un rifugio sicuro, pieno di vita e di luce. Ogni membro della famiglia ha una passione per il cinema, che li spinge a girare un film ispirato alla loro vita in tempo di guerra. Il processo creativo solleva la questione di quale tipo di potere possa avere il magico mondo del cinema in tempi di disastro. Come immaginare la guerra attraverso la finzione? Per Hanna e i bambini, trasformare un trauma in un’opera d’arte è il modo migliore per rimanere umani.

 

Interviene il prof. Stefano Bottoni – Docente di Storia dell’Europa orientale presso l’Università di Firenze

 

L’incasso sarà devoluto al progetto Emergenza Ucraina-Donazioni UNHCR e alla Croce Rossa Italiana
Per chi volesse donare autonomamente:
https://dona.unhcr.it/campagna/emergenza-ucraina/
https://dona.cri.it/emergenzaucraina

 

Serata promossa dall’Ambasciata della Repubblica di Ucraina in Italia, dall’Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, dall’Istituto della Cultura Lituana, dal Consolato Onorario della Repubblica di Lituania in Toscana e dalla Comunità Lituana in Toscana in collaborazione con Cineteca di Milano e Fondazione Culturale Niels Stensen

 

Ingresso: € 8,00 intero, € 6,00 ridotto (giovani under 30, convenzioni); € 5,00 (Firenze al Cinema e comunità lituana).

 

_______________
Iryna Tsilyk (nata nel 1982 a Kiev) è una regista e scrittrice ucraina. Il suo lungometraggio documentario di debutto The Earth Is Blue as an Orange racchiude gli estremi della guerra, sia il suo trauma esplosivo che la sua banale esistenza periferica nella vita di tutti i giorni. Con un’intuizione miracolosa, il film osserva una famiglia affrontare la guerra usando la telecamera, Anna e i suoi figli che lavorano in tandem per creare un significato da un conflitto insensato.