Un bouquet di cinema francese

Il sabato a Villa Bardini è dedicato al cinema francese.

dal 10 luglio al 21 agosto 2021
Sala: Villa Bardini

Descrizione

Un bouquet di cinema francese

– sabato –

10/7 – Un divano a Tunisi di Manele Labidi (Fra 2019, 87′)

17/7 – Roubaix une lumière di Arnaud Desplechin (Fra 2019, 119’)

24/7 – Un’educazione parigina di Jean-Paul Civeyrac (Fra 2018, 136’)

31/7 – La brava moglie di Martin Provost (Fra 2020, 96’)

7/8 – I profumi di Madame Walberg di Grégory Magne (Fra 2020, 100’)

14/8 – Il meglio deve ancora venire di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte (Fra 2019, 117’)

21/8 – Gauguin – Viaggio a Tahiti di Edouard Deluc (Fra 2017, 102’)

 

Sabato 10 luglio

Un divano a Tunisi di Manele Labidi (Fra 2019, 87′)

Selma, giovane psicanalista indipendente e volitiva interpretata dalla bravissima e incantevole Golshifteh Farahani, torna a Tunisi, la sua città d’origine, dopo essere cresciuta e vissuta a Parigi. Determinata ad aprire uno studio da psicanalista, dovrà vedersela con pazienti alquanto bizzarri ed eccentrici e fare i conti con un ambiente non troppo favorevole nei confronti della sua professione, che in Tunisia è da sempre associata agli uomini e non alle donne.

 

Sabato 17 luglio

Roubaix une lumiere di Arnaud Desplechin (Fra 2019, 119’)

Presentato in Concorso a Cannes nel 2019 il film di Desplechin, uno dei cineasti più rigorosi e importanti del cinema transalpino contemporaneo, prende spunto da un caso di cronaca nera avvenuto a Roubaix (città natale del regista) nel 2002. La notte di Natale il commissario Daoud si ritrova a indagare sull’omicidio di una donna anziana. Ben presto i sospetti ricadono su due giovani donne, vicine di casa della signora. Cast e regista in stato di grazia.

 

Sabato 24 luglio

Un’educazione parigina di Jean-Paul Civeyrac (Fra 2018, 136’)

Étienne lascia la provincia per andare a studiare cinema all’università di Parigi. Lì conosce due coetanei che condividono la stessa passione, Mathias e Jean-Noel. Questa nuova avventura cambierà le loro vite, permettendo ai ragazzi di fare esperienze artistiche e amorose che prima non avrebbero potuto sognarsi.

 

Sabato 31 luglio

La brava moglie di Martin Provost (Fra 2020, 96’)

Paulette Van Der Beck, interpretata dalla divina Juliette Binoche, nel suo istituto per casalinghe modello insegna con passione e convinzione a prendersi cura della propria abitazione e adempiere ai propri doveri coniugali. La sua vita e le sue idee vengono stravolte dopo essere rimasta vedova e in bancarotta. Tuttavia, la riscoperta di un antico amore e il vento del cambiamento del maggio del ‘68 sembrano trasformare la moglie perfetta in una donna libera e indipendente.

 

Sabato 7 agosto

I profumi di Madame Walberg di Grégory Magne (Fra 2020, 100’)

Indipendente, egoista e capricciosa, Anne Walberg crea fragranze mettendo il suo incredibile talento al servizio di aziende di vario genere. Il suo nuovo autista, Guillaume, è l’unico che riesca a tenerle testa e forse, proprio per questo motivo, Madame Walberg sembra intenzionata a tenerselo stretto.

 

Sabato 14 agosto

Il meglio deve ancora venire di Alexandre de La Patellière e Matthieu Delaporte (Fra 2019, 117’)

Arthur e César, dai caratteri diversi se non antitetici, sono amici di vecchia data. In seguito a un incredibile equivoco, ambedue si convincono che l’altro abbia un male incurabile e decidono di recuperare il tempo perduto godendosi appieno i giorni rimasti, tra ricordi del passato e nuove avventure destinate a lasciare un segno indelebile.

 

Sabato 21 agosto

Gauguin – Viaggio a Tahiti di Edouard Deluc (Fra 2017, 102’)

Vincent Cassel dona il suo volto spigoloso e le sue movenze nervose alla figura del grande artista francese Paul Gauguin, che in preda alla disperazione e allo sconforto, nel 1891 decide di prendere quanto può dalla sua ultima, fallimentare, mostra e di lasciare Parigi per trasferirsi in Polinesia.

 

Vai al programma completo di CINEMA A VILLA BARDINI 2021