Una donna sposata

"24 ore della vita di una donna che aspetta un bambino, non sa se il padre è il marito o l'amante, non sa con chi dei due continuerà a vivere” (Jean-Luc Godard).

15 novembre 2022
Sala: cinema Stensen

Descrizione

Una donna sposata

/Une femme mariée di Jean-Luc Godard (Francia 1964, 95′)

Uno dei capolavorari meno conosciuti del cineasta Jean-Luc Godard, recentemente scomparso, in versione restaurata. Il film è la cronaca di 24 ore della vita di una giovane e brillante giornalista per raccontare il triangolo amoroso che la coinvolge: Charlotte (Macha Méril) è incinta ma non sa se il bambino è figlio del marito Pierre (Philippe Leroy), pilota d’arei, o dell’amante Robert (Bernard Noël), attore di teatro. Non riesce a scegliere con quale dei due uomini costruire un futuro. Godard sceglie una maniera innovativa per mostrare al pubblico il corpo nudo di Charlotte nel film: una serie di inquadrature frammentate. Un film fatto con l’occhio da etnologo (come l’ha definito lo stesso Godard), per la modalità inedita con cui osserva la protagonista, dove il tema centrale è la criticità del vivere nella società dei consumi, del capitalismo e della pubblicità.

In Une femme mariée non c’è dramma, non ci sono situazioni drammatiche. Si tratta unicamente di istanti fisici: come se mi avessero chiesto di seguire qualcuno e di riportare il più possibile foto e informazioni su di lui. […] Ventiquattro ore della vita di una donna che aspetta un bambino, non sa se il padre è il marito o l’amante, non sa con chi dei due continuerà a vivere

… “Ho preso in considerazione la donna come se fosse uno strumento, da un punto di vista tecnico. Se volete, il mio film è una specie di prospetto sulla donna, che è composta da braccia, da gambe, ventre, volto, da mani., da “ti amo”. È un’opera che pretende di essere documento sociologico, che descrive un determinato comportamento senza preoccuparsi del torto o della ragione”.

Jean-Luc Godard.

Spettacoli in lingua originale francese con sottotitoli in italiano:

martedì 15 novembre ore 17.00; 21.00

Acquista il BIGLIETTO.

Vai al CALENDARIO.